Vai ai contenuti

Ecco come Netflix, Bisha K Ali e Sky sostengono i talenti sottorappresentati nel campo della sceneggiatura

Ecco come Netflix, Bisha K Ali e Sky sostengono i talenti sottorappresentati nel campo della sceneggiatura

Nel nostro ruolo all'interno dell'industria dell'intrattenimento siamo convinti di poter fare di più per sostenere il talento britannico in tutta la sua diversità. Vogliamo creare più programmi che rispecchino il mondo in cui viviamo e aprire un canale più inclusivo per l'ingresso di creativi in vari ruoli di produzione, offrendo un obiettivo a cui aspirare a persone di ogni origine ed estrazione.

Nell'industria televisiva del Regno Unito abbiamo fatto passi notevoli, ma non è certo arrivato il momento di fermarsi. Alla base della vera diversità in questo settore c'è chi racconta le storie. Chi ha la possibilità di influenzare le decisioni? C'è bisogno di più diversità nel gruppo che commissiona le storie, tra i registi che plasmano la nostra comprensione attraverso una combinazione di esperienze vissute e visione creativa, ma anche tra gli sceneggiatori, capaci di creare personaggi multidimensionali che vanno al di là degli stereotipi.

Noi di Netflix e Sky continuiamo a cercare nuovi modi per incentivare il progresso e crediamo che sia essenziale collaborare per cambiare gli standard di settore. 

Per questo motivo oggi lanciamo un nuovo programma annuale di sceneggiatura sotto l'egida di Bisha K Ali, la sceneggiatrice britannica che ha fatto parte del team della prima stagione di Sex Education e ora è sceneggiatrice principale della serie Ms. Marvel di Marvel Studios. I sei sceneggiatori di talento che parteciperanno al programma riceveranno:

  • Esperienza diretta nel team di sceneggiatura di una serie Netflix o commissionata da Sky.

  • Sostegno continuo da parte di un mentore del team di commissione di Netflix o Sky a conclusione del programma.

  • La possibilità di sviluppare una sceneggiatura parallela insieme agli sceneggiatori e ai produttori sul set.

  • Una borsa di studio per la durata del programma.

Vogliamo offrire un'opportunità a persone nere, asiatiche e di altri gruppi etnici e culturali attualmente sottorappresentati nell'industria cinematografica e televisiva. Nello specifico stiamo cercando sceneggiatori che non abbiano ancora trovato un agente. Per essere considerati, i candidati dovranno inviare una sceneggiatura completa. 

Sappiamo che c'è ancora molto da fare prima che l'industria sia equamente rappresentativa, ma crediamo che questo programma sia un passo nella direzione giusta. Anche se da soli singoli studi, programmi e persone non riusciranno a cambiare le cose, possiamo collaborare per creare un'industria più inclusiva, in cui si raccontano molte storie con una pluralità di voci diverse.